Paola Savino

Il movimento stimola la nostra creatività.

Muoverci risveglia la capacità di andare oltre i nostri limiti fittizi, confini creati dalle abitudini, dai condizionamenti sociali, educativi, religiosi. Risvegliare nuove percezioni, nuovi modi di muoversi, di relazionarsi col fuori e con gli altri significa aprire la mente a nuove possibilità, nuove soluzioni.

Corpo e mente sono un’unica cosa.

Chi Sono

paola savino accovacciata

Danzatrice, coreografa e danzaterapeuta, Paola Savino inizia la sua carriera professionale con una una breve formazione in danza classica metodo Vaganova, proseguendo il percorso formativo con lo studio del flamenco, della danza moderna stile Hunphrey-Limon, coreografia, teatrodanza, Body-Mind Centering® e Contact Improvisation.

Dal 1990 si dedica al flamenco in maniera professionale dando il via alla sua carriera artistica come ballerina solista e insegnante. Da più di 10 anni organizza stage annuali in Spagna con Mercedes Ruiz, artista di fama internazionale. Si esibisce come ballerina solista in diverse manifestazioni a livello nazionale e internazionale. Nel 2018 consegue il diploma CSI come istruttrice di Flamenco Inclusivo rivolto a un’utenza diversamente abile, seguendo la formazione di José Galán, fondatore del metodo. Danzaterapeuta, iscritta al Registro Professionale APID (Associazione Professionale Italiana DanzaMovimentoTerapia), lavora bambini, adolescenti e adulti, disabili e malati psichiatrici. Attualmente presta servizio presso il MAPP c/o ex Ospedale Psichiatrico Paolo Pini, Milano. Membro del CID (International Dance Council), docente presso la Scuola di Artiterapie M.B.A, Milano e nei corsi ECM per operatori del settore sanitario ed educativo. Paola Savino fonda nel 2019 il progetto Corpo Consapevole, una proposta di pratiche somatiche e danza libera con lo scopo di condurre le persone all’ascolto del proprio corpo.