Flamenco

_DSC7900

Spiegare cos’è il flamenco in poche parole è impresa per nulla facile. Normalmente ciò che ci si immagina è una donna vestita di rosso che danza muovendo le mani e producendo ritmo con i piedi. In realtà il flamenco è molto più di questo. E’ un’arte con un’origine molto antica, sviluppatasi in Andalusia (regione a sud della Spagna) e la cui prima forma di espressione è stata il canto o meglio il cante (modo per definire il canto flamenco). I testi raccontano l’appassionante storia del popolo gitano e le gioie e i dolori del vivere quotidiano. Esperienze ed emozioni vissute veramente, che non hanno prodotto libri o poesie, ma hanno trovato una forma forse più potente e diretta per essere espresse: il cante e la danza. Non esistono quindi documenti scritti o spartiti, solo una trasmissione orale. Il flamenco è un’arte nata da gente semplice, spesso analfabeta, quindi immediata, non filtrata da complicati intellettualismi. E’ potente, arriva dritta al cuore e alla pancia. Il cante è quindi la sua prima forma di espressione, successivamente sono arrivati l’accompagnamento della chitarra e la danza.

Non ho la pretesa di riportare in questo sito la storia del flamenco in modo esaustivo, mi limito a dare degli accenni storico-geografici nelle sezioni Cos’è Il Flamenco e Il Flamenco e la sua Storia auguradomi così di invogliare il lettore ad approfondire l’argomento e magari iniziare a danzare!!